You are currently browsing the category archive for the ‘cioccolato’ category.

Ogni tanto ci vuole un piccolo morso di paradiso no? Qualcosa di soffice, dolce e un po’ cioccolattoso per coccolarsi un po’ e ta daaan:

 

INGREDIENTI

– 125 gr di farina 00
– 250 gr di zucchero
– 10 albumi a temperatura ambiente [io li prendo in bottiglia, considerate che l’equivalente è 400 gr]
– 1 cucchiaino di cremor tartaro [buona caccia, non so proprio dove si trovi, io ne ho fatto a meno]
– 1/2 cucchiaino di essenza di vaniglia
Per la copertura:

– 250 gr di cioccolato fondente a pezzetti
– 185 ml di panna
– 50 gr di burro a pezzetti

 

RICETTA

– Preriscaldare il forno a 180°C. Setacciare la farina e 125 gr di zucchero in una ciotola. A parte montare gli albumi, il cremor e un pizzico di sale. Unire lentamente lo zucchero rimasto e sbattere fino a ottenere un composto denso e lucido. Infine aggiungere l’essenza di vaniglia.
– Setacciare metà della miscela di farina sulla meringa, amalgamare e ripetere con quella rimanente. Distribuire il composto nello stampo (non unto, sennò la torta non lievita, misteri, fidiamoci della ricetta, mai capite le sacre leggi della chimica) e infornare per 45 min ca. Staccare la torta dai bordi con una spatola e sfornarla su un piatto, lasciandola raffreddare.
– La copertura: mettere in una casseruola il cioccolato, la panna e il burro. Stendere il cioccolato sulla torta con l’aiuto di una spatola e servire.

 

 

Annunci

Ammetto che questo qui è un dolce “da sera”, un dessert perfetto per una cena con amici, non certo per la colazione! Ma in questa casa siamo un po’ ribelli e ci piace infrangere certe regole! E poi avevo delle tavolette di cioccolato non più buone da mangiare perchè risalivano a prima dell’estate e volevo impiegarle in qualche maniera! La ricetta è di Pierre Hermé una delle mie persone preferite su questo pianeta perchè per me i Macaron sono i suoi e io sono una macaron addicted e dopo questo dolce lo è ancora di più! Mentre la mangiavo pensavo che era un peccato lasciare che si raffreddasse e che avrei potuto mangiarla tutta in barba al quasi mezzo kg di cioccolato e burro dentro e morire contenta, questa per me sarebbe stata una morte epica… Insomma è meravigliosamente buono e devo ringraziare Sigrid che me l’ha fatta scoprire!^^

INGREDIENTI

  • 180 gr di cioccolato fondente al 70% [in originale 250 gr al 60%]
  • 200 gr di zucchero [in originale 220 gr]
  • 250 gr di burro [siccome non mi bastava ne ho aggiunto 50 gr di quello salato, tanto un pizzico di sale fa solo bene ai dolci]
  • 100 gr di lamponi
  • 70 gr di farina
  • 4 uova

RICETTA

  • Lavare i lamponi e metterli ad asciugare su un foglio di carta assorbente. Foderare uno stampo della grandezza di 22 cm con carta forno [un trucco è mettere delle mollette ai bordi così rimarrà teso quando verserete l’impasto] accendere il forno a 180°.
  • Fondere il cioccolato a pezzetti a bagnomaria, nel mentre sbattere le uova con lo zucchero fino a quando lo zucchero è sciolto e la crema ha cambiato colore.
  • Unire il burro a tocchetti al cioccolato fuso e togliere dal fuoco aspettando che si raffreddi un pò. Poi aggiungere lentamente al composto di farina ed uova.
  • Versare metà impasto nella tortiera, coprire con i lamponi e terminare con l’impasto rimanente.
  • Cuocere per 40 min circa [la ricetta originale consiglia 25 min a forno semiaperto, penso che il risultato sia come il gateu che va tanto di moda, con il cuore cremoso!].

 

Bon Apetit e buona domenica!

Lo ammetto di pasquale hanno solo i pirottini di carta con gli anatroccoli o paperelle, che escono dall’uovo, e le scaglie di cioccolata, basta a renderli pasquali? Ai posteri l’ardua sentenza!

INGREDIENTI

  • 250 gr di farina 00
  • 120 gr di zucchero
  • 100 gr di burro
  • 100 gr di cioccolato al latte
  • 250 gr di ricotta
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 2 uova

RICETTA

  • Sciogliere il burro [2 min al microonde] e versarlo sullo zucchero, montare con le fruste fino a quando lo zucchero è completamente sciolto.
  • Aggiungere le uova ad una ad una, continuando a mescolare. Unire la ricotta e amalgamare bene il tutto.
  • Setacciare la farina, l’aroma e il lievito e aggiungerli al composto.
  • Da ultimo versare a file il latte e unire il cioccolato grossolanamente spezzettato [consiglio per l’operazione un coltello a punta] spolverato con mezzo cucchiaio di farina, così non affonda.
  • Cuocere in forno caldo a 180° per 20 minuti, controllare la cottura inserendo uno stuzzicadenti, che dovrà uscire asciutto E’ tutto!
PS. La ricetta è di Erika, dove io l’abbia presa non l’ho scritto, quindi mi scuso con l’interessata e caso mai dovesse passare di qua, mi scriva pure il link e io lo aggiungerò! 🙂
PPS: a tutti buona vacanza!

Mi sembra di essere Raperonzolo, chiusa in casa da martedì sera a causa del raffreddore, quando fuori è bello, caldo e primaverile. Io invece starnutisco, guardo programmacci (leggi Uomini&Donne e Barbara D’Urso) e sistemo le foto delle ricette. Ho impiegato quasi un’ora per trovare questa qui, perchè io scatto, ma poi dimentico il nome della ricetta!^^’ Ho scelto questa qui, che ricordo densa e cioccolattosa perchè per guarire oltre a vitamina C, coccole (scarse perchè non voglio far ammalare il marito) e relax, ci vogliono anche antiossidanti, ben venga quindi la teobromina che è contenuta nel cioccolato! La modifica a cui alludo nel titolo riguarda la farcitura, infatti ho sostituito la panna con la marmellata di arance di provenienza mammesca!

INGREDIENTI

  • 165 gr di farina
  • 85 gr di cacao in polvere
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di soda
  • 250 gr di zucchero
  • 250 ml di latticello (o mezzo e mezzo di latte e yogurt)
  • 125 gr di burro ammorbidito
  • 125 gr di panna montata o marmellata per la farcia
  • zucchero a velo

RICETTA

  • Preriscaldare il forno a 180°. Ungere una tortiera del diametro di 20 cm foderata di carta forno.
  • Setacciare in una terrina la farina, il cacao, il bicarbonato e lo zucchero.
  • Lavorare con le fruste il latticello, le uova, il burro e amalgamarli all’impasto. Aggiungere continuando a mescolare il composto con la farina e mescolare finché non aumenta di volume. Versarlo nella tortiera.
  • Cuocere per 40-50 min. Una volta fuori dal forno lasciar intiepidire un quarto d’ora, tagliare a metà e spalmare con la panna o la marmellata.
  • Spolverizzare con lo zucchero [ricordatevi di farlo all’ultimo momento, perchè viene assorbito dallo torta].

 

Buon appetito e buon week end!

Ricetta “rubata” a Isabella, che a sua volta l’ha presa da qualche parte, ma l’ho fatta un po’ di tempo fa e non ricordo! Il mio unico apporto è tradurvela in italiano! 🙂

INGREDIENTI

  • 155 gr di farina OO
  • 150 gr di zucchero
  • 27 gr di cacao in polvere
  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio
  • mezzo cucchiaino di sale
  • 240 ml di acqua calda
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 70 gr di olio vegetale
  • 1 cucchiaio di aceto di mele

X la glassa:

  • 50 gr cucchiai di zucchero
  • 4 cucchiai di margarina
  • 2 cucchiai di latte di soia
  • 2 cucchiai di cacao in polvere
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia

RICETTA

  • Preriscaldare il forno a 180°C. Ungere una tortiera (preferibilmente con cerniera).
  • In una terrina mescolare con le fruste elettriche la farina, lo zucchero, il cacao, il bicarbonato, il sale, finché il composto è omogeneo.
  • Aggiungere e mescolare l’acqua, la vaniglia, l’olio e l’aceto.
  • Versare nella tortiera ed infornare per circa 30 minuti (mi raccomando: la prova dello stecchino prima di uscirla dal forno, se esce asciutto è pronta!), lasciare raffreddare.
  • Preparare la glassa: sciogliere a bagno maria tutti gli ingredienti tranne la vaniglia, mescolando delicatamente, togliere dal fuoco quando il composto inizia a fare le bolle e mescolare per cinque minuti.
  • Versare sulla torta e decorare a piacimento.

Ammetto che ero un po’ scettica per questa ricetta “low fat”, ma è venuta buonissima, l’ho fatta meno dolce di quanto prescrive la ricetta originale, ma viene compensata dalla dolcezza della glassa, ben lievitata e morbida. Mi sembra un ottimo compromesso tra il tenersi leggere in vista della temuta prova bikini, senza rinunciare alla soddisfazione del palato!

Uh, che bello poter tornare anche di qua! Non potete immaginare quante ricette ho accumulato! Mi dovrò proprio dare una smossa! Tanto per dire questa crostata l’ho fatta per il capodanno di due anni fa, quando io e Will ci siamo beccati la febbre e non siamo partiti per Vienna! Ed io malata sono andata al supermercato ed ho imbandito la tavola con una cena dalla A alla Z, dopo ci siamo guardati “Christine, la macchina infernale” e poi abbiamo visto fuochi d’artificio stupendi sparati dalla strada. Uno dei migliori capodanni! Ma sto andando per la tangente! Ecco a voi! Unica cosa: vi deve piacere il burro d’arachidi!

INGREDIENTI

  • 200 gr di biscotti al cioccolato e crema (tipo i Ringo o gli Oreo) sbriciolati
  • 50 gr di burro fuso
  • 200 gr di formaggio cremoso
  • 85 gr di zucchero a velo setacciato
  • 100 gr di burro d’arachidi
  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia
  • 250 ml di panna montata
  • 60 ml di panna
  • – 3 cucchiai di burro
  • – 50 gr di cioccolato fondente grattugiato
  • – arachidi (senza sale) tritate

RICETTA

  • Lavorare i biscotti e il burro fuso e distribuire sul fondo delle pareti di una tortiera con cerniera. Premere con le dita e conservare in frigo.
  • Mettere il formaggio cremoso e lo zucchero a velo in una terrina e con le fruste amalgamare finché il composto non è omogeneo. Unire il burro di arachidi e la vaniglia e amalgamare bene. Incorporare un terzo di panna montata (80 ml circa) Trasferire il composto nella tortiera e rimettere in frigo per due ore.
  • Riunire la panna e il burro in una casseruola e cuocere a fuoco medio mescolando, finché inizierà a sobbollire. Lasciare intiepidire e versarlo abbondantemente sulla torta in modo da formare una grata [io ho usato la sac à poche col beccuccio lungo e sottile]. Rimettere in frigo fino a che la copertura si solidifica.
  • Spolverizzare con le arachidi e servire.

Buona Acquolina a tutti

[FONTE: Nuova Cucina Dolci ed. Logos]

Ieri mi sembra che abbiamo mangiato abbastanza verdure grazie al curry, quindi mi sembra giusto, oggi, concederci una piccola cupcake, ah, cosa non si fa per una dieta bilanciata! 😉

INGREDIENTI

X le Cupcake:

  • 75 gr. di burro
  • 20 gr. di cacao
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • 160 ml di acqua bollente
  • 150 gr. di farina OO
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • una spolverata di noce moscata grattuggiata fresca
  • 110 gr di zucchero di canna
  • 1 uovo grande a temperatura ambiente
  • 80 gr di melassa aka golden syrup (l’ho sempre avuta in casa e nemmeno lo sapevo, la melassa è zucchero di canna liquido, della consistenza del miele, ovviamente adesso che è finito non riesco più a trovarlo all’esselunga, uff)

X la Ganache

  • 170 gr di cioccolata fondente (nella ricetta è al latte, fate un po’ come volete, io ho kili di cioccolata fondente da smaltire)
  • 4 cucchiai di panna liquida
  • un cucchiaio di corn syrup (dubito che si trovi facilmente io non l’ho messo e non se ne sentiva la mancanza)

X lo Zenzero Candito:

  • 1 radice di zenzero (io l’ho trovata nel reparto erbette al supermercato, buona caccia)
  • zucchero semolato q.b.

RICETTA

  • Preriscaldare il forno a 180°. Sciogliere il bicarbonato nell’acqua. In una terrina di medie dimensioni, unire la farina, il cacao, il sale e le altre spezie.
  • Con le fruste elettriche, montare il burro e lo zucchero [mi raccomando prima usate una forchetta, a meno che non vogliate cercare lo zucchero per tutta la cucina, c’è anche chi si diverte così]. Aggiungere l’uovo, la melassa e l’acqua e bicarbonato, continuare a mescolare finchè il composto è perfettamente liscio, poi aggiungere la farina, continuando a mescolare finchè il tutto è amalgamato.
  • Imburrare gli stampini di carta e cospargerli di cacao, disporli nello stampo da muffin. Riempirli per metà con il composto
  • Passare in forno per 20 minuti o fino a quando lo stuzzicadenti infilzato al centro della cupcake esce pulito
  • Una volta usciti porli per 10 minuti sulla gratella [vedi foto], poi togliere la carta e girarli, rimettendoli sulla gratella.
  • Preparare la ganache: sciogliere il cioccolato a bagnomaria [e visto che la prudenza non è mai troppa ve lo dico: fare in modo che non tocchi l’acqua!!!], quando è completamente sciolto aggiungere la panna et voilà [non molto difficile, eh?].
  • Per un tocco in più preparare lo zenzero candito [a me i canditi non piacciono, ma questo non è affatto male è dolce e piccante!]: sbucciare con il pelapatate la radice, tagliarla a tocchetti molto piccoli, bollire per una decina di minuti con un cucchiaio di zucchero, scolare il tutto e rimetterlo in pentola con un altro cucchiaio di zucchero cuocere finchè lo zucchero non diventa completamente trasparente, scolarlo e aspettare che raffreddi, poi aggiungere un cucchiaino di zucchero e anche questo è pronto!
  • Versare il cioccolato fuso sulle cupcake [in teoria il cioccolato dovrebbe trasbordare e cadere giù, quindi mettete qualcosa sotto la gratella, io, che credo che sprecare il cioccolato sia un peccato grave, ho fatto in modo che non succedesse] e spargere alcuni pezzi di zenzero sulla tortina!

Vi piaceranno. 😉

[FONTE: Martha Stewart’s Cupcakes]

Un altro esempio di colazione del week end, non ci si può proprio rinunciare! Ed ecco il dolce dell’ultima settimana, molto particolare, si accompagna perfettamente con lo yogurt greco! E poi è un cibo molto completo!

 

INGREDIENTI

 

  • 3 banane mature schiacciate (basta lasciarle qualche giorno fuori dal frigo)
  • 185 gr di zucchero di canna
  • 185 gr di miscela di farina e lievito
  • 2 uova leggermente sbattute
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 60 ml di latte
  • 100 gr. di cioccolato al peperoncino grattugiato
  • 90 gr di noci sminuzzate grossolanamente

 

RICETTA

  • Preriscaldare il forno a 180°. Ungere uno stampo per plumcake.
  • Amalgamare in una ciotola le banane e lo zucchero. Unire la farina setacciata, le uova, l’olio e il latte mescolare delicatamente e infine incorporare le noci e il cioccolato.
  • Distribuire l’impasto nello stampo e infornare per 55 minuti, finchè uno stecchino inserito nel centro del dolce rimarra asciutto (e non pensate che siccome c’è la banana non può uscire asciutto, può, può!). Fare intiepidire per 5 minuti e poi sfomare.

 

 

Buona colazione a tutti!

Anche sei sono una persona molto golosa e trovo che il cioccolato sia l’estrema tentazione, i dolci che faccio, hanno una funzione ben precisa, che non è appunto,. quella di soddifare la mia gola! Di solito mi metto il venerdì pomeriggio ai fornelli per assicurare a me e al maritino la colazione del week end! Rientra in questa strategia da colazione del mulino bianco anche la ricetta di oggi, dei succulenti e profumatissimi biscotti!

INGREDIENTI

– 180 gr. di nocciole leggermente tostate (passarle in forno a 180° per 5-8 minuti in modo da  far sprigionare l’aroma)

– 1 uovo

– 140 gr. di zucchero di canna

– 2 cucchiai di zucchero

– 1 cucchiaino di essenza di vaniglia

– 125 ml di burro

– 60 gr. di farina OO

– 30 gr. di miscela di farina e lievito

– ¼ di cucchiaino di cannella in polvere

– 30 gr di cocco sminuzzato

130 gr. di cioccolato bianco spezzettato

RICETTA

  • Sminuzzare grossolanamente le nocciole.
  • Lavorare l’uovo e lo zucchero con uno sbattitore elettrico fino a ottenere un composto chiaro e gonfio (come al solito farete più in fretta se poggerete la terrina su un pentolino con un paio di dita d’acqua).
  • Unire la vaniglia e il burro, dopo  le farine setacciate. Mescolare con cura e passare in frigo per mezz’ora. Preriscaldare il forno a 180° .
  • Prelevare piccole quantità  di impasto formando delle polpettine da appiattire con le dita, sistemarle su una teglia ricoperta di carta fornoe infornare per 12 – 15 minuti finchè i biscotti non saranno dorati.

Per 25 biscotti

Fare i biscotti mi ha sempre evocato immagini di cucine accoglienti, mamme col grembiule e figlie con le treccine e il naso infarinato. Mi piacciono molto queste immagini e di conseguenza mi piace fare i biscotti, mi rilassa impastare gli ingredienti e poi dare la forma ai biscotti, mi sembra quasi di tornare all’infanzia quando i biscotti che facevo erano a base di pongo colorato! Questi che ho provato l’altro giorno sono molto particolari perchè contengono farina di granturco, un tipo usato solitamente per la polenta! Ma devo dire che il risultato è stato discreto, soprattutto quando ho pensato di aggiungere scaglie di cioccolato al peperoncino, così i biscotti hanno acquistato una marcia in più!

 

Per una quarantina di biscotti.

 

INGREDIENTI

  • 275 gr. di farina tipo “OO”
  • 100 gr. di farina gialla macinata finemente
  • 100 gr di zucchero
  • 90 gr di burro ammorbidito [io l’ho sciolto in microonde e andava bene lo stesso]
  • 50 gr. di cioccolato fondente
  • 10 gr. di succo d’arancia (se fresco, va filtrato!)
  • 2 uova
  • 4 cucchiaini di scorza d’arancia

 

RICETTA

 

  • Unire in una terrina dai bordi alti i due tipi di farina, lo zucchero, il burro, la scorza e il succo d’arancia, le uova e un pizzico di sale.
  • Impastare gli ingredienti finche il composto sarà omogeneo.
  • Far raffreddare in frigo per 15 minuti.
  • Preriscaldare il forno a 190°.
  • Tritare il cioccolato.
  •  Prendere dall’impasto una “pallina” di composto, modellarla e schiacciarla fino ad ottenere un dischetto, disporre su una teglia ricoperta da carta forno.
  • Ricoprire la superficie con un cucchiaino di scaglie di cioccolato.
  • Infornare per 15 minuti finche i bordi non si saranno dorati.
  • Gustarli!

THAT'S ME

MY TWITTER

RICETTARIO

ARCHIVIO RICETTE

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 9 follower