You are currently browsing the category archive for the ‘frutta’ category.

Domani invito un altro amico a cena, oramai ho capito che sono una persona facilmente “stressabile” in fatto di cene, ma il trucco per aggirare lo stress è andare di una cavia alla volta. Sono contenta di aver trovato un trucco, perchè preparare una cena, dal pensarla al metterla in atto è un’altra di quelle cose che mi fa felice ed è uno scopo! E un trucco, per vivere bene, è darsi degli scopi.
Tornando all’argomento cena, il panico mi è preso arrivata al dolce, sapevo cosa volevo replicare (ogni tanto anche io mi ripeto), ma non sapevo dov’era la ricetta e sul blog non ve n’era traccia. Non potevo averla persa, come si può perdere la ricetta di quello che si viene a piazzare al secondo posto come il dolce “più buono del mondo”, dopo quella pere e cioccolato (no, non ho pubblicato nemmeno questa, ops, un problema alla volta)?!? E infatti sarò anche sbadata, ma non così sconsiderata e dopo aver cercato dovunque, giaceva nell’archivio dei siti preferiti! Particolarmente apprezzabile perchè senza burro o latte! Enjoy it!

INGREDIENTI

– 5 pesche gialle mature e sode
– 3 uova
– 150 g di zucchero
– 100 g di farina
– 100 g di amaretti
– 1  bustina di lievito
– un pizzico di sale
– 80 g di nocciole

RICETTA
– Lavare le pesche, sbucciarle e privarle e tagliarle ciascuna in 8 spicchi. Nel mixer ridurre in polvere gli amaretti; tritare le mandorle per formare una granella.
– Montare gli albumi a neve ben ferma con un pizzico di sale. Montare i tuorli con lo zucchero finché saranno chiari e spumosi; aggiungere la farina setacciata con il lievito, quindi gli amaretti, amalgamando bene il composto (l’impasto a questo punto risulterà piuttosto duro: lavorarlo energicamente con un cucchiaio, una volta aggiunti gli albumi sarà perfetto). Incorporare delicatamente gli albumi, mescolando con un cucchiaio dal basso verso l’alto.
– Versare l’impasto in una tortiera rivestita di carta forno e livellarlo bene (deve ricoprire tutto il fondo, formando uno strato abbastanza sottile). Inserite gli spicchi di pesca a raggiera nell’impasto, facendoli sprofondare leggermente. Distribuite uniformemente la granella di nocciole sulla superficie.
– Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 50-55 minuti, poi lasciare la torta per 5 minuti nel forno spento semiaperto, in modo che asciughi bene. Fare la prova stecchino, sfornare e lasciare raffreddare.

torta pesche e amaretti2

torta pesche e amaretti

La ricetta, miracolosamente, l’ho trovati qui! Grazie a Elena!

Questo per me è l’ultimo week end estivo, a prescindere dal fatto che il tempo dovrebbe virare al fresco già da domani, ma soprattutto perchè la prossima domenica riprenderò ad andare a scuola. Perciò, per l’ultima volta il brunch di oggi è consistito in brioche e un piatto alla frutta, yogurt greco, marmellata di gelsi e cereali al miele e mandorle, molto delizioso e leggero. Ma già dal prossimo riaprirà la mia cucina e già non vedo l’ora di tornare ai fornelli “seriamente”! Aspettando l’autunno ho trovato nella mia cartella questo dolce ai frutti di bosco, che, come ovviamente saprete tutti, sono stagionali!

INGREDIENTI

  • 150 gr di burro
  • 320 gr di zucchero
  • 2 uova leggermente sbattute
  • 250 gr di mix di farina e lievito setacciata [la trovate in commercio]
  • 160 gr di latticello [se non lo trovate nei negozi, come non lo trovo io preparatelo così: metà latte, metà yogurt bianco intero]
  • un cucchiaino di essenza di vaniglia
  • 2 mele grandi [meglio se acidule come le granny smith]
  • 150 gr di mirtilli
  • 150 gr di more
  • zucchero a velo per la copertura

RICETTA

  • Preriscaldare il forno a 180°C. Ungere una teglia dai bordi bassi 20X30 e foderarla con carta da forno lasciando fuoriuscire i due lati più lunghi.
  • Lavorare il burro [a temperatura ambiente] e lo zucchero con uno sbattitore elettrico fino ad ottenere un composto morbido e chiaro. Incorporarvi le uova e amalgamare il tutto. Aggiungere la farina, alternandola con il latticello, mescolare. Infine unire la vaniglia. Distribuire metà del composto sul fondo della teglia livellandola per bene.
  • Sbucciare le mele, tagliarle a spicchi sottili e disporle fittamente sull’impasto . Versare il composto rimanente e cospargere la superficie con le more e i mirtilli, puliti e asciutti.
  • Mettere la teglia in basso nel forno  e cuocere per 40 min finché non sarà dorata [in caso verso la fine della cottura sistemarla nella parte alta].
  • Fare raffreddare, cospargere di zucchero a velo e tagliarla in rettangoli.

 

 

 

Buona colazione/brunch/ merenda!

[FONTE: Nuova Cucina Dolci ed.Logos]

Le mie vacanza, per quest’estate sono concluse. Sabato sono tornata da Palermo,ssolita settimana dai miei, dove l’unica attività è stata mangiare cose come  caponata, sardine panate e fritte o fatte a polpette, grigliate di carne, pane con olio (una mia recente debolezza quando torno a casa, qui a Milano il pane è orrido, per lo più), gelati (almeno uno al giorno, nemmeno con questo i lumbard sono ferrati oppure te lo vendono come se fosse un bene di lusso)e via dicendo! Se contate due pasti al giorno con più portate potete immaginare perchè una volta tornata abbia raddoppiato il tempo di allenamento alla wii ed eviti accuratamente di passare dalla cucina! Questa vellutata l’ho preparata il giorno dopo il ritorno per farmi coraggio di fronte allo sbalzo di venti gradi che ho sopportato, a Milano, dove la massima era di 19 e pioveva che dio la mandava. Mi rendo conto che è un po’ presto per la stagione, ma penso sia ottima anche da provare fredda!^^

INGREDIENTI

x 2 persone

  • 4 carote grandi
  • 1 cipolla dorata
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 1 mela golden
  • 4 cucchiai di yogurt greco
  • scorza di mezzo limone non trattato
  • 1 mazzetto di prezzemolo fresco
  • 1 l di brodo di verdure
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  •  sale e pepe

RICETTA

  • Sbucciare e tritare finemente la cipolla e farla appassire in una casseruola con un cucchiaio di olio. Aggiungere lo zenzero e la scorza di limone,
  • Lavare, pelare e tagliare a tocchetti le carote e a fettine la mela. Aggiungerle al brodo e cuocere a fiamma bassa per 30 minuti.
  • Lasciare intiepidire la zuppa, frullarla con il mixer fino a ridurla in vellutata. Speziare e aggiungere lo yogurt.
  • Servire in ciotole guarnita con foglioline di prezzemolo e una spruzzata di pepe. Accompagnare con crostini.

Considerato l’alto contenuto di betacarotene è anche utile per mantenere la tintarella! 😉

FONTE: ricetta (modificata) presa da “La Grande Cucina del Corriere”

Solita giornata pazzesca e purtroppo non è ancora finita. Ma mi sono stancata di vedere queste cupcake ogni volta che apro la pagina, quindi una ricettina veloce, veloce, non cupcakosa!
Questa ricetta non è recente, a dire la verità tra un po’ compie l’anno, infatti fa parte del pranzo di Natale che ho preparato per i parenti l’anno scorso! Soltanto l’altro giorno mio fratello mi ha mandato le foto dell’evento, foto che non vi anticipo nulla, ma mi hanno fatto venire un’acquolina…

Per 4 persone:

INGREDIENTI

  • 2 cespi di indivia belga
  • 100 gr di crescione
  • 100 gr. di ribes
  • 1 arancia
  • 1 avocado
  • il succo di mezzo limone
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

RICETTA

  • Sbucciare l’arancia a vivo (cioè senza la pellicina, sembra uno sbattimento e probabilmente l’ho fatta sbucciare a mia madre!^^) e dividerla a fettine, tagliando in due ogni spicchio, porre il tutto in un’insalatiera.
  • Lavare l’avocado, dividerlo a metà ed estrarre il nocciolo interno, infine tagliare a tocchetti.
  • Lavare il ribes, sgocciolarlo con cura e staccare con delicatezza le bacche.
  • Lavare e sgocciolare il crescione e l’indivia, ridurli in listarelle, lasciando intere alcune delle foglie più piccole.
  • Unire tutti gli ingredienti alle arance.
  • In una ciotola preparare un’emulsione con l’olio, il succo di limone, il sale e il pepe. Al momento di servirla versare l’emulsione sull’insalata, mescolando il tutto.

Che dire: Buon Natale! 😉

[FONTE: La Grande Cucina del Corriere della Sera – Frutta]

primi, riso

 

Datemi un abbinamento strano in cucina e io ci andrò pazza, per esempio mi piace molto mettere la frutta dove di solito non la si trova, insalate, contorni, piatti unici e come in questo caso primi piatti! Che dire era proprio delizioso!

 

Per 2 persone

 

INGREDIENTI

  • 160 gr. di riso arborio
  • 1 piccola mela renetta
  • 1 piccola banana
  • 1 cipolla dorata
  • 1/2 dl di brodo vegetale
  • 1 cucchiaino di curry
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 10 gr. di burro
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

 

RICETTA

  • Sbucciare e tritare finemente la cipolla  e la frutta, dopo di che tagliare quest’ultima a fettine sottili.
  • In una casseruola abbastanza capiente fare rosolare la cipolla nell’olio, senza che appassisca. Unire il riso e dopo averlo tostato qualche minuto, versare il vino,  incorporare la frutta e mescolare fino a quando il vino è sfumato.
  • Portare a cottura il risotto, versando il brodo bollente, non prima che il precedente sia stato assorbito.
  • A parte sciogliere il curry nel brodo e unirlo al risotto quando è ancora al dente. Regolare di sale e portare a termine la cottura. Mantecare col burro, coprire e lasciare riposare per 2 minuti.

Buon appettito!

Questa ricetta l’ho pensata per il maritino; essendo l’uomo più pigro del pianeta (io sono la donna!) odia sbucciare la frutta e di solito non la mangia. Questo dessert può completare una cenetta leggera!

 

INGREDIENTI

 

  • due mele granny smith
  • qualche ramoscello di ribes rosso
  • un limone
  • miele
  • cannella
  • panna fresca

 

RICETTA

 

  • sbucciare le mele a spicchi.
  • mixare il succo del limone con un cucchino di miele
  • versare il succo sulla frutta e disporre gli spicchi in due ciotoline
  • spolverizzare con la cannella e guarnire con i ribes
  • a piacere panna fresca per completare il dessert

 

 

Una ricetta veloce e gustosa!


THAT'S ME

RICETTARIO

ARCHIVIO RICETTE

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 9 follower