You are currently browsing the category archive for the ‘pesce’ category.

Visto che manco da un po’, eccovi un intero menù veloce, per una serata organizzata all’ultimo minuto con un amico!

LOAF CON POLPA DI GRANCHIO E SALMONE

loaf con polpa di granchio e salmone0

loaf con polpa di granchio e salmone1

loaf con polpa di granchio e salmone

INGREDIENTI

– 3 uova
– 80 ml di olio di girasole
– 100 ml di latte tiepido
– 180 gr di farina
– 120 gr di salmone
– 80 gr di polpa di granchio
– un cucchiaio di parmigiano
– una presa di sale
– una macinata di pepe
– una bustina di lievito per pizza istantaneo
– un cucchiaino di zucchero
– un mazzetto di erba cipollina

RICETTA

– Preriscaldare il forno a 180°. Sbattere nel mixer le uova intere, la farina setacciata, l’olio, il sale e il pepe.
– Aggiungere il lievito sciolto nel latte insieme a un cucchiaino di zucchero (occhio perchè diventa spumoso)
– Unire all’impasto l’erba cipollina, il salmone tagliato a listarelle e la polpa di granchio a pezzettini, amalgamare il tutto e versare in uno stampo da plumcake imburrato.
– Cuocere in forno per 40 min, lasciare raffreddare prima di sfornare

PESCE SPADA ALLA MESSINESE

pesce spada alla messinese

INGREDIENTI

– 400 gr di pesce spada in tranci
– 10 pomodorini
– 1 spicchio di aglio
– olio extravergine di oliva
– una manciata di capperi dissalati
– 2 cucchiai di vino bianco
– origano, sale e peperoncino

RICETTA

– Qualche ora prima marinare in frigo il pesce spada nel vino:
– In una padella antiaderente mettere i pomodorini a dadini, i capperi, l’origano, l’aglio intero, un filo d’olio e il peperoncino e cuocere per dieci minuti a fuoco basso. Mettere da parte
– Cuocere il pesce in un po’ d’olio per qualche minuto per lato, aggiungere i pomodorini e il sughetto della marinatura.
– Servire

INSALATA CAPRICCIOSA DI FAGIOLINI

insalata capricciosa di fagiolini

INGREDIENTI

– 250 gr di fagiolini
– 40 gr di pancetta affumicata a dadini
– 1 scalogno

per la salsa

– 2 cucchiai vino bianco
– 1 cucchiaio di maionese
– 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
– 1 cucchiaio di senape
– 1 cucchiaino di aceto di mele
– 1 cucchiaino di tabasco

RICETTA

– Mondare i fagiolini e cuocerli in acqua bollente salata per 5 minuti, scolare e raffreddare sotto l’acqua fredda.
– Cuocere in una padella lo scalogno a fettine sottili fino a quando è dorato, idem per la pancetta.
– In una scodella unire il vino, l’olio, la maionese, la senape, l’aceto e il tabasco e battere fino ad ottenere una crema liscia.
Mescolare gli ingredienti e completare con una macinata di pepe

Come dolce ho servito la seconda torta più buona che io abbia mai cucinato: quella pere e cacao, accompagnata da un coppetta di gelato, ma di questo parleremo la prossima puntata!

Bon apetit!

Annunci

Ogni tanto decido di abbandonare la via salutistica e concedermi qualche sfizio! Come ad esempio queste polpette qui, accompagnate da patatine cucinate a microonde con la funzione crisp (sempre sia lodata). Buon appetito!

 

INGREDIENTI

  • 300 gr di salmone (tranci o filetti) fresco
  • 150 gr di pane grattugiato
  • 2 cetriolini sottoaceto
  • 1 cucchiaino di prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/2 lime

RICETTA

  • Pulire il salmone eliminando la pelle ed eventuali spine. Porre nel tritatutto insieme ai cetriolini, lo spicchio di aglio, il prezzemolo ed il succo del lime, sale e pepe. Tritare bene gli ingredienti e fare riposare in frigorifero coperto per almeno mezz’ora.
  • Con le mani bagnate formare degli hamburger da passere nel pane grattugiato. Cuocere in una larga padella con 2-3 cucchiaio di olio  di oliva per qualche minuto per lato.
  • Servire con patatine fritte.

 

Dopo le feste, io trovo sempre difficile ritornare in cucina e al cucinare, visto che per forza di cose se per due settimane mi sono ritrovata a cucinare pranzo e cena per parenti in una moderna versione di Cinderella, cioè con lo smalto alle unghie. Per tacere del fatto che preparando cenoni e cenette, il mangiar sano si è un po’ andato a farsi friggere tanto per rimanere in tema, per questo, ecco una ricetta, che se avessi minimamente fame avrei voglia di preparare! per iniziare (finalmente) bene l’anno!

INGREDIENTI

  • 1 Scorfano di circa 1,2 kg
  • 1,5 dl di vino di greco di tufo
  • 3 cucchiai di pangrattato
  • 2 cucchiai di capperi sotto sale
  • 1 manciata di olive nere
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 1 spicchio di aglio
  • olio extravergine di oliva

RICETTA

  • Togliere il sale dai capperi (senza sciacquarli), tritarli con i pinoli e le olive. Mescolare il trito in una ciotola con i prezzemolo e il pangrattato.
  • Pulire il pesce, sfilettarlo r dividerlo in trance.
  • Versare un filo di olio in una pirofila, sistemare le trance, irrorarle col vino e cospargerle con la panatura e un filo di olio. Cuocere in forno caldo a 180° per circa 15 minuti.
  • Servire il pesce con contorno di patate bollite [o come nel mio caso con peperoni al vapore]

 

Buon appetito e buon inizio anno miei cari cucinieri!

[FONTE: Alfosno Iaccarino su La Grande Cucina del Corriere

Non so voi, ma in estate mi manca proprio la voglia di cucinare e un po’, col caldo, anche quella di mangiare! Per questo è importante trovare piatti semplici da preparare e che stuzzichino l’appetito! Questa che vi propongo è una classica ricetta siciliana, nei ristoranti si trova sempre perchè come si suo dire, fa la sua porca figura, ha un profumo estivo e soprattutto farla non richiede nessuna fatica!

INGREDIENTI

  • 1 fetta di pesce spada (circa 200 gr)
  • 200 g. di pomodorini
  • 200 gr di pasta corta
  • uno spicchio d’aglio
  • olio extravergine d’oliva
  • pepe
  • qualche ciuffetto di menta

RICETTA

  •  Togliere la pelle dal pesce spada, ridurlo a tocchetti. Tagliare in quattro spicchi i pomodorini mondati.
  • In una padella capiente fare soffriggere l’aglio tagliato a fettine [io poi lo tolgo perchè non mi piace] e l’olio.
  • Aggiungere il pesce e farlo friggere per qualche minuto a fuoco vivo, aggiungere i pomodorini e abbassare la fiamma, cuocere per una decina di minuti, contemporaneamente con la pasta.
  • Unire la pasta al sugo, cospargere di mente e servire.

PS. di solito si aggiungono anche le melanzane fritte, io di sicuro non avevo voglia di mettermi a friggerle, ma è giusto che lo sappiate!^^

Io e la stagione abbiamo deciso che è primavera! Niente di meglio di una ricettina facile, ma di grande impatto!
INGREDIENTI
  • 1 orata di circa 1 kg
  • 6 patate medie
  • una decina di pomodorini ciliegia
  • 80 gr di pecorino grattugiato
  • 10 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • erbette a piacere
  • sale e pepe

RICETTA

  • Eviscerare l’orata (sempre che non ve lo facciano già al supermercato o in pescheria), sciacquarla sotto l’acqua corrente e tamponarla con carta assorbente, dentro e fuori.
  • Lavare le erbette (meglio in mazzetti) e tritare il prezzemolo.. Pelare, lavare e affettare sottilmente le patate, mondare e tagliare i pomodorini a spicchi.
  • Riempire il pesce con le erbette, massaggiarlo con l’olio, salare e pepare.
  • Coprire una teglia capiente con la carta forno, versarvi quattro cucchiai di olio e metà del prezzemolo. Adagiare il pesce e copritelo con le fettine di patata, disporle intorno insieme ai pomodorini e spolverizzare col pecorino, il prezzemolo restante e sei cucchiai di olio. Regolare di sale e pepe.
  • Cuocere in forno a 200°C per 30-35 min (per controllare la cottura fate delle incisioni in profondità con il coltello sul pesce e guardate la carne, quando è bianca è cotta.
  • Servire in tavola, disponendo su in piatto ovale il pesce contornato dalle verdure.
Buon appetito!

Ritrovarsi con tre zucchine, non avere voglia di friggerle, comprare del salmone et violà una perfetta ricetta estiva!

 

INGREDIENTI

 

  • 3 zucchine
  • una cipolla dorata
  • 100 gr. di salmone affumicato
  • 180 gr. di mezze penne.
  • vegeta (mix di spezie comprate in croazia)
  • due cucchiai di panna o di philadelphia
  • un ciuffetto di prezzemolo fresco

 

RICETTA

 

  • Tagliare la cipolla in pezzetti piccoli. Affettare le zucchine a rondelle. Mettere tutto in una casseruola capiente e lasciare cuocere fino a che la cottura non sarà ultimata. Condire con spezie di vostro gradimento.
  • Tritare il salmone e metterlo da parte
  • Cuocere la pasta in acqua non troppo salata.
  • Mantecare la pasta e le zucchine a fuoco vivo per qualche minuto aggiungendo un po’ dell’acqua di cottura e i due cucchiai di panna. Fuori dal fuoco aggiungere il salmone e una spruzzata di prezzemolo.

Buona cena!

Questa ricetta ha un nome davvero pomposo, in realtà è di facile preparazione e di risultato ottimo. Di solito non amo friggere, ma volevo a tutti i costi provare questa panatura, che può essere usata sia per la carne che per il pesce! Questo piatto credo possa essere annoverato tra quelle ricette che con poco sforzo possono far fare bella figura ad una cena. E le zucchine cucinate e condite così sono davvero un ottimo contorno in generale!

 

INGREDIENTI

 

Per 4 persone

  •  500 gr. di filetti di salmone
  • 3 zucchine medie
  • 150 gr. di nocciole
  • 150 gr. di pangrattato
  • 100 gr. di farina
  • 2 uova leggermente sbattute
  • 1 rametto di timo
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • qualche stelo di erba cipollina
  • qualche foglia di menta
  • 1 limone
  • olio di semi per friggere
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

 

RICETTA

  • Mondare e lavare le zucchine, tagliarle in quattro per la lunghezza ed eliminare la parte centrale con i semi, infine tagliarle a striscioline sottili. Portare ad ebollizione abbondante acqua calda e scottare le striscioline per qualche minuto, tenerle da parte in una terrina.
  • Mondare, lavare e tritare le erbette. Preparare la “Citronette”: emulsionare il succo di limone, l’olio di oliva, il sale e il pepe, poi aggiungere le erbette e tenere da parte.
  • Sfilettare il salmone con un coltello affilato e tagliarlo a bastoncini. Tritare le nocciole e mescolarle al pangrattato. Scaldare l’olio in una padella capiente.
  • Infarinare i filetti, passarli nell’uovo sbattuto, ricoprirli con la panatura, premendoli sul piatto in modo che il trito aderisca bene al pesce.
  • Friggere i filetti nell’olio ben caldo, rigirandoli di tanto in tanto finchè tutti i lati sono dorati , man mano che sono pronti, prelevarli con una schiumarola e metterli su di un foglio di carta assorbente da cucina e asciugarli bene.
  • Salare i filetti e disporli in un piatto individuale con accanto le zucchine e irrorare il tutto con la citronette.

 

 

Buon appetito!

 

Questa ricetta insieme alla torta di compleanno con crema chantilly e fragole è in assoluto la più cliccata da quando ho iniziato ad avere l’altro blog. Mi spiace avere una foto così brutta, prometto che a breve sarà sostituita!

Mia Madre è ripartita oggi, così sono tornata padrona della cucina, anzi diciamo proprio della gestione della casa, con mio enorme piacere! Così ho celebrato il momento con questa ricetta facile e veloce, anche se non molto light! 😉

INGREDIENTI

2 tranci di salmone

1/4 cipolla

1/2 carota

1 ciuffetto di prezzemolo

mezzo bicchiere di vino bianco

2 tuorli di uova

70 gr di burro

1 cucchiaio di succo di limone

sale, pepe

RICETTA

  • Pulire il pesce, prepararlo per la cottura eliminando con una pinzetta eventuali spine residue.
  • Mettetelo in una casseruola con la carota, la cipolla, il  prezzemolo, il vino bianco, sale e pepe e acqua sufficiente per coprire il tutto.  Portate ad ebollizione e lasciate cuocere per 15 minuti circa.
  • Per la salsa olandese: mettere i tuorli d’uovo in un pentolino che vada a bagnomaria, unire il succo di limone, un cucchiaio d’acqua, un poco di sale e pepe e, senza mai smettere di mescolare col cucchiaio di legno, il burro a temperatura ambiente, un pezzetto per volta.
  • Servire il salmone accompagnando con la salsa e patate al vapore.

 

N.B. come vedete la salsa è abbondante, la cosa migliore sarebbe metterne un cucchiaio su ogni trancio e il resto in una salsiera, che non avevo ai tempi di questa foto!

Anche se in questo momento l’estate sembra lontana, certi piatti e certi profumi, però, possono aiutare a far sognare temperature più calde, giornate più lunghe, bagni al mare e serate in terrazza a cena con amici!

INGREDIENTI

  • 200 gr. di gnocchi di patate
  • 350 gr. di mazzancolle sgusciate
  • 250 gr. di pomodorini ciliegia
  • 1 mazzetto di basilico a foglie piccole
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 peperoncino fresco
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

RICETTA

  • Lavare i pomodorini e tagliarli a metà. Sbucciare e tritare finemente l’aglio, lavare e tritare il prezzemolo; tagliare nel senso della lunghezza il peperoncino, eliminare i semi e le eventuali parti bianche.
  • Rosolare nell’olio il prezzemolo e il peperoncino, non lasciare prendano colore. Aggiungere dopo due minuti i mezzi pomodorini, facendo saltare il tutto per 5 minuti. Aggiustare di sale e di pepe. Poi unire le mazzancolle, spegnere appena cambiano colore e togliere il peperoncino.
  • Cuocere gli gnocchi di patatein abbondante acqua salata e prelevateli con un mestolo forato quando affiorano in superficie; uniteli al sugo. Mescolare delicatamente, decorare con le foglioline di basilico e servire.

PS. gli gnocchi li ho comprati pronti che fa tanto Benedetta Parodi! 😛

PPS. sorvoliamo sulla tovaglia, che fa parte del mio corredo (tutte cose che mia madre aveva nel suo e ho detto tutto)!

[FONTE: La Grande Cucina – Corriere della Sera]

THAT'S ME

MY TWITTER

  • Anche io sono sicura che Sem e Sten con un buon corso settennale di canto possono migliorare. #xf11 9 hours ago

RICETTARIO

ARCHIVIO RICETTE

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 9 follower