You are currently browsing the category archive for the ‘torte salate’ category.

Visto che manco da un po’, eccovi un intero menù veloce, per una serata organizzata all’ultimo minuto con un amico!

LOAF CON POLPA DI GRANCHIO E SALMONE

loaf con polpa di granchio e salmone0

loaf con polpa di granchio e salmone1

loaf con polpa di granchio e salmone

INGREDIENTI

– 3 uova
– 80 ml di olio di girasole
– 100 ml di latte tiepido
– 180 gr di farina
– 120 gr di salmone
– 80 gr di polpa di granchio
– un cucchiaio di parmigiano
– una presa di sale
– una macinata di pepe
– una bustina di lievito per pizza istantaneo
– un cucchiaino di zucchero
– un mazzetto di erba cipollina

RICETTA

– Preriscaldare il forno a 180°. Sbattere nel mixer le uova intere, la farina setacciata, l’olio, il sale e il pepe.
– Aggiungere il lievito sciolto nel latte insieme a un cucchiaino di zucchero (occhio perchè diventa spumoso)
– Unire all’impasto l’erba cipollina, il salmone tagliato a listarelle e la polpa di granchio a pezzettini, amalgamare il tutto e versare in uno stampo da plumcake imburrato.
– Cuocere in forno per 40 min, lasciare raffreddare prima di sfornare

PESCE SPADA ALLA MESSINESE

pesce spada alla messinese

INGREDIENTI

– 400 gr di pesce spada in tranci
– 10 pomodorini
– 1 spicchio di aglio
– olio extravergine di oliva
– una manciata di capperi dissalati
– 2 cucchiai di vino bianco
– origano, sale e peperoncino

RICETTA

– Qualche ora prima marinare in frigo il pesce spada nel vino:
– In una padella antiaderente mettere i pomodorini a dadini, i capperi, l’origano, l’aglio intero, un filo d’olio e il peperoncino e cuocere per dieci minuti a fuoco basso. Mettere da parte
– Cuocere il pesce in un po’ d’olio per qualche minuto per lato, aggiungere i pomodorini e il sughetto della marinatura.
– Servire

INSALATA CAPRICCIOSA DI FAGIOLINI

insalata capricciosa di fagiolini

INGREDIENTI

– 250 gr di fagiolini
– 40 gr di pancetta affumicata a dadini
– 1 scalogno

per la salsa

– 2 cucchiai vino bianco
– 1 cucchiaio di maionese
– 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
– 1 cucchiaio di senape
– 1 cucchiaino di aceto di mele
– 1 cucchiaino di tabasco

RICETTA

– Mondare i fagiolini e cuocerli in acqua bollente salata per 5 minuti, scolare e raffreddare sotto l’acqua fredda.
– Cuocere in una padella lo scalogno a fettine sottili fino a quando è dorato, idem per la pancetta.
– In una scodella unire il vino, l’olio, la maionese, la senape, l’aceto e il tabasco e battere fino ad ottenere una crema liscia.
Mescolare gli ingredienti e completare con una macinata di pepe

Come dolce ho servito la seconda torta più buona che io abbia mai cucinato: quella pere e cacao, accompagnata da un coppetta di gelato, ma di questo parleremo la prossima puntata!

Bon apetit!

Io oggi non festeggio, per me è un giorno qualcunque, solo un po’ più silenzioso! Ma pensando a voi che di sicuro starete festeggiando, al mare o in montagna ho pensato di mettere una sfoglia molto sfizziosa la cui ricetta arriva da Staten Island, precisamente dalle cuoche dell‘Enoteca Maria, un po’ di aria di NY non può che far bene a una ragazza in crisi di astinenza da Grande Mela!. Enjoy your meal and your feast!

INGREDIENTI

  • 1 Confenzione di Pasta Sfoglia tonda [io ho usato quella integrale]
  • 1/2 kg di cipollotti
  • 200 gr di crescenza
  • 60 gr di mandorle a lamelle
  • pan grattato
  • parmigiano grattugiato
  • timo
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

RICETTA

  • Fare appassire i cipollotti affettati sottilmente per circa 8 min con olio, una manciata di timo, sale. In un’altra padella fare dorare in poco olio 5 cucchiai di pangrattato con mandorle e lasciare raffreddare.
  • In una ciotola mescolare la crescenza con il formaggio grattugiato il sale e il pepe.
  • Stendere la pasta sfoglia, distribuire uno strato di pangrattato e mandorle, poi uno di cipollotti e infine i formaggi. Arrotolare la pasta a forma di strudel, pennellarla di olio e mettere in forno per 30 min a 200°.

 

 

 

Ancora non fa davvero freddo, ma il cielo inizia ad ingrigirsi e mattina e sera non si può uscire di casa senza un maglioncino. Quindi i segnali per una virata verso il “comfort food” ci sono tutti! E io sono pronta con la teglia in mano eh!^^ Questo piatto è una mia creazione nel senso che avevo la sfoglia e un po’ di ingredienti sparsi tra il frigo e il freezer ed ho pensato stessero bene insieme ed in effetti è proprio così!RICETTA

  • 1 Confezione di pasta sfoglia
  • 100 gr di carne macinata
  • una cipolla piccola
  • 1 peperone rosso
  • 150 gr di crescenza
  • pepe
  • olio extravergine di oliva
  • 3 tuorli
  • vino rosso

INGREDIENTI

  • Soffriggere la cipolla tagliata finemente e a tocchetti con un filo di olio, aggiungere la carne tritata, rosolarla qualche minuto, poi sfumare con un dito di vino rosso e lasciare in cottura media per circa 20 min (io ve l’ho messa giù, ovviamente nel mio caso avevo una porzione già pronta congelata!). Condire con sale e pepe secondo i gusti.
  • Mondare e tagliare a listarelle il peperone, saltarlo in padella una decina di minuti, aggiungendo qualche cucchiaio d’acqua quando serve. Regolare di sale.
  • Srotolare la pasta e spalmarla con la crescenza, lasciando 1 cm di bordo.
  • Spargere uniformemente il tritato e i peperoni su metà della sfoglia, richiudere e sigillare i bordi.
  • Spennellare con i tuorli d’uovo.
  • Infornare e cuocere per circa 35 minuti a 200°.
e il risultato è questo!
Lo so. Non passerò alla storia per i miei piatti leggeri. Comunque buon week end!

Questa è una ricetta di mia madre, che da quando ho memoria accompagna spesso il sabato sera (giorno in cui mia madre fa la pizza) in casa dei mie.

INGREDIENTI

  • 500 gr di farina mista (250 gr di farina di grano duro, 250 gr di farina OO)
  • 30 gr di lievito di birra
  • 250 gr di patate già lessate
  • un cucchiaino di zucchero
  • sale [ io l’ho aggiunto piccole prese e assaggiato la pasta fin quando l’ho trovata abbastanza saporita]

X IL RIPIENO AL SALAME:

  • 100 gr di wurstel
  • 100 gr di prosciutto a cubetti
  • 100 gr di salame piccante a cubetti
  • 150 gr di formaggio tipo galbanino
  • peperoncino piccante
  • margarina
  • parmigiano grattuggiato
  • olio extravergine d’oliva

X IL RIPIENO ALLE MELENZANE

  • 2 melanzane fritte a cubetti non troppo piccoli [è una quantità orientativa, ne ho fritte sei circa, perchè le volevo congelare e le ho messe ad occhio]
  • una scamorza affumicata
  • parmigiano grattugiato
  • peperoncino piccante
  • margarina

RICETTA

  • Schiacciare le patate con lo schiaccia patate e amalgamare con i due tipi di farina, il sale e lo zucchero.
  • Aggiungere il lievito sciolto in un po’ d’acqua tiepida [i manuali consigliano la temperatura di 25-30° gradi, se siete in grado di determinarlo fate pure], impastare bene fino a quando la pasta raggiunge la consistenza degli gnocchi [se l’impasto dovesse risultare troppo asciutto, potete aggiungere un po’ dell’acqua di cottura delle patate, che ovviamente avrete tenuto da parte!].
  • Formare con la pasta una palla, lasciarla lievitare per un’ora, coperta in forno, poi distenderla su una spianatoia con l’aiuto di un mattarello, formare un tondo dell’altezza di 1 cm circa.
  • Spargere il ripieno e fiocchi di margarina. Chiudere la pizza avvolgendo i due lembi a formare un rotolo, mettera su una teglia unta e piegare i lembi a forma di cavallo, spalmare con l’olio.
  • Lasciare lievitare in forno spento per un’ora [in inverno accendere la lampadina del forno, in estate per ovvie ragioni non occorre].
  • Infornare a forno caldo (150°) aumentando gradualmente la temperatura dino a 180° per almeno 25 min.
  • Tagliare a fette e servire.

pizza calabrese 6

Buon appettito e lo sarà

Preparata per una scampagnata di pasquetta di millenni fa! . Non l’avevo mai fatta prima e ammetto che non sapere come sarebbe stata accolta mi ha fatto stare un po’ in tensione! ma non avevo nulla da temere, perchè è piaciuta a tutti e dopo tre ore di bagordi se n’è fatto anche il bis!

 

INGREDIENTI

 

  • 2 rotoli di pasta sfoglia
  • 500 gr. di spinaci (freschi!)
  • 450 gr. di ricotta
  • 100 gr. di grana grattuggiato
  • 6 uova
  • 1 tuorlo
  • noce moscata, sale e pepe

 

RICETTA

 

  • Mondare e lavare gli spinaci, sbollentarli in una pentola colma acqua e senza coperchio per 3-4 minuti.
  • Scolarli e tritarli grossolanamente, metterli in una terrina con la ricotta, un uovo, il formaggio e le spezie.
  • Rassodare le restanti 5 uova mettendole in acqua fredda e cucinarle per 5 minuti da quando l’acqua bolle.Sgusciare le uova e metterle da parte.
  • Foderare uno stampo a cerniera con un rotolo di pasta, riempire con la crema agli spinaci, dopo di che creare 5 buchette per le uova, avendo cura di ricoprirle di composto.
  • Tagliare circa 1 cm e 1/2 di bordo dal secondo rotolo di sfoglia e mettere da parte per fare delle guarnizioni.
  • Chiudere la torta con il rotolo di sfoglia, sigillando bene i bordi. Completare il tutto con le guarnizioni e spennellare la superficie con il tuorlo diluito con qualche cucchiaio di acqua.
  • Passare in forno caldo a 190° per circa 45 minuti (io in realtà l’ho dovuta tenere in forno per circa un quarto d’ora in più e comunque l’ho dovuta rimettere perchè il fondo era ancora crudo, quindi occhio!).

Buon appetito!!!

Poco il tempo per postare, e tante le ricette “arretrate”, in pole c’è quella che vi presento, nasce come plumcake, ma in mancanza dello stampo, diventa un ciambellone, goloso…ma salato! Quando l’ho fatta ero perplessa per l’aceto sulle verdure, un condimento che non amo molto, ma devo dire che non si sente per nulla, quindi…

 

Per 4 persone

 

INGREDIENTI

  •  400 gr. di farina tipo 0
  • 100 gr. di burro
  • 40 gr di piselli sgranati
  • 3 uova
  • 1 limone non trattato
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 zucchina
  • 1 bustina di lievito in polvere
  • 2 cucchiai di aceto di vino bianco
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

 

RICETTA

 

  • Mondare e lavare la carota e la zucchina, tagliarle come la cipolla in piccoli pezzi e insieme ai piselli sbollentare le verdure per 2 minuti in acqua salata. Scolarle e condirle con l’olio e l’aceto.
  • Prelevare la buccia del limone con un rigalimoni (se non disponibile, perchè non ne conoscevate nemmeno l’esistenza fino a 30 secondi fa, armarsi di pazienza e un coltello ben affilato, facendo attentzione a non prelevare anche la parte bianca, perchè cotta diventa amara) e tagliarla alla julienne, dopo di che sbollentare i filamenti un minuto in acqua.
  • Versare la farina a fontana sul piano di lavoro e disporre al centro il lievito, le uova leggermente sbattute, il burro ammorbidito e a pezzettini, una presa di sale e un filo d’olio (se non avete spazio o non vi piace inzaccherare tutto intorno, fate come me e mettete tutti gli ingredienti in una terrina!). Lavorare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo , quindi incorporare le verdure, il formaggio e parte della buccia di limone.
  • Imburrare uno stampo per plumcake (o per il ciambellone ;), versarvi il composto e passare in forno preriscaldato a 200° per circa 40 minuti.
  • Sfornatelo e guarnire a piacere con la restante julienne di limone.

 

 

 

 

Buon appetito!

 

Se vi piace abbinare ai piatti i vini giusti in questo caso quello adatto è un Pinot Bianco.

Come si può notare in foto io alla ricetta ho aggiunto del formaggio, provoletta nello specifico, e penso di averla migliorata! 40 gr. dovrebbero andare bene!

 

fonte “La Grande Cucina” del CdS

THAT'S ME

RICETTARIO

ARCHIVIO RICETTE

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 9 follower